Siamo un’associazione di Guide Naturalistiche nata nel 2006 col fine di promuovere la conoscenza e il rispetto della natura e della cultura tradizionale delle valli attorno al Monviso. Grazie a studi specifici e ad una preparazione mirata, alcuni dei nostri membri si sono specializzati nella progettazione di attività di educazione ambientale e nell’organizzazione e guida di escursioni naturalistiche.
Dal 2009 costituiamo il principale Ente di riferimento per la didattica ambientale del Parco del Monviso, a cui forniamo anche gli operatori per i musei e centri visita presenti sul suo territorio. Dal 2016 ci occupiamo delle visite guidate e della valorizzazione del sito-ecomuseo di Balma Boves, per conto del Comune di Sanfront. Inoltre collaboriamo attivamente con Scuole di ogni ordine e grado, Università, Unioni dei Comuni e Comuni, in particolare del territorio del Monviso e del saluzzese.
Nel 2007 abbiamo contribuito alla realizzazione del volume “Il Mombracco, le vie. Itinerari di scoperta di un territorio”, edito nel 2007 da Fusta editore e realizzato per conto della Comunità Montana valli Po, Bronda ed Infernotto e del Comitato del paesaggio storico del Mombracco.

max pellerino

Max Pellerino

Max si laurea nel 2003 in Produzioni Animali – Gestione e Conservazione della fauna. Attualmente è laureando in Biologia dell’Ambiente – Conservazione della Biodiversità Animale. Accompagnatore Naturalistico dal 2010, grazie alla sua esperienza lavorativa nel campo della gestione faunistica, si è specializzato nel corso degli anni nella biologia dei grandi mammiferi selvatici e dei pesci. Da sempre appassionato del mondo vivente, ha l’animo del divulgatore: vorrebbe spiegare la natura con parole semplici e a volte ci riesce.


alma cavallo

Alma Cavallo

Alma si laurea in Scienze e Turismo Alpino spinta dalla sua passione per tutto ciò che riguarda la natura, la storia e la cultura della Valle Po, in cui vive da sempre. Se le si chiede perché è voluta diventare Accompagnatrice Naturalistica risponderà che è perché vuole far apprezzare e conoscere a tutti l’incredibile ricchezza delle valli del Monviso. Come? Con stupende passeggiate nei boschi e divertenti laboratori creativi per bambini!


chiara giraudo

Chiara Giraudo

Muove i suoi primi passi nei castagneti vicino a casa, imparando che la voglia di stare all’aria aperta e scoprire la natura sono parte essenziale della sua vita. Partecipa a vari campi di volontariato ambientale, tra cui un anno di servizio civile presso il Parco fluviale Gesso e Stura e sei mesi presso il “Centro de Cría del Quebrantahuesos” di Cazorla (Spagna) seguendo la reintroduzione e il monitoraggio del gipeto. Tornata in Italia diventa Accompagnatrice Naturalistica. La botanica e l’uso delle erbe nella tradizione popolare sono ormai la sua vera vocazione.


chiara pippinato

Chiara Pippinato

La passione per la natura e la montagna sono un’eredità di famiglia per Chiara che, già in compagnia del papà, inizia a frequentare le montagne fin da piccola. Dopo la laurea in Scienze e Turismo Alpino, diventa Accompagnatrice Naturalistica, scoprendo il piacere di condividere e trasmettere ai più piccoli il suo amore per la natura e diventando così la nostra specialista per le Scuole dell’infanzia. Un lavoro delicato, ma in cui Chiara se la cava benissimo!


gabriele pellerino

Gabriele Pellerino

Da sempre appassionato di montagna, Gabriele si laurea in Scienze e Turismo Alpino, dopodiché inizia un percorso che da Accompagnatore Naturalistico lo porterà a diventare Tour Leader ed infine Guida Cicloturistica, accompagnando appassionati come lui sui sentieri del mondo, a stretto contatto con la natura e condividendo con essi la gioia e la fatica dello stesso cammino. Durante questo percorso di vita si è scoperto anche scrittore, pubblicando alcune guide escursionistiche edite da Priuli & Verlucca. Quale sarà la sua prossima tappa?


giulia marangoni

Giulia Marangoni

Laurea in Biologia dell’Ambiente e, subito dopo, anche Accompagnatrice Naturalistica. Questa, molto in breve, la carriera di Giulia, per la quale, quando va in montagna, la fatica e la soddisfazione di arrivare in vetta vanno di pari passo con la necessità di conoscere (e far conoscere) l’ambiente che attraversa e la vita immensa che lo abita. Vede nell’educazione alla natura e alla montagna un tassello fondamentale per la tutela del patrimonio che le nostre Alpi custodiscono. Ama vivere l’ambiente alpino da molte diverse prospettive, dal trekking all’alpinismo, ogni qualvolta riesce a fuggire dalla città.


matteo tolosano

Matteo Tolosano

Contemplare, studiare e vivere la natura sono da sempre le passioni di Matteo. Laureato in Scienze Naturali e attualmente laureando in Biologia dell’Ambiente – Gestione dell’ambiente e del territorio, ama camminare in montagna fin da piccolo, quando con la famiglia muoveva i primi passi su vette e sentieri. Si diverte anche con le lingue straniere e prova a spiegare le bellezze dell’ambiente a persone  francesi, inglesi e tedesche. I suoi interessi principali sono legati all’ecologia vegetale, piante  e fiori, argomenti delle sue tesi di laurea, ma si interessa anche  di geologia, geomorfologia alpina e zoologia. Trascorre le sue estati tra rifugi, locande e musei, oltre alle innumerevoli escursioni ed attività all’aria aperta. In ogni luogo cerca un dettaglio, un aneddoto o una curiosità che poi condivide con chi è pronto ad ascoltarlo!


paolo bertacco

Paolo Bertacco

Paolo è un docente di Lettere, che, per trasmettere l’amore e il rispetto per la montagna, nel 2010 è diventato Accompagnatore Naturalistico e da allora cerca di coniugare le sue conoscenze nelle discipline umanistiche con quanto ha appreso, e continua ad apprendere, sul regno della natura. Tutto questo gli ha permesso di specializzarsi in escursioni che toccano principalmente tematiche legate all’affascinante civiltà alpina, un “territorio di confine” tra l’umano e il naturale, che rischia di essere dimenticato. Nel suo tempo libero, quando scende dalla cattedra, oltre all’escursionismo estivo ed invernale, pratica da diversi anni con passione l’arrampicata sportiva e la speleologia (socio CAI ed SSI).


stefania picco

Stefania Picco

Appassionata fin da piccola di piante e fiori spontanei, si laurea in Scienze Naturali, specializzandosi in botanica ed in flora alpina. Da allora ha collaborato come botanica e divulgatrice scientifica per svariati Enti, tra cui l’IPLA (Istituto per le Piante da Legno e l’Ambiente), alcuni Parchi piemontesi (Po Cuneese e Alpi Marittime), il Civico Museo Regionale delle Scienze Naturali di Pinerolo ed il WWF. Specializzata anche in funghi, ha dimostrato a svariate generazioni di bambini che imparare a conoscere le piante può essere davvero divertente.